Gruppo di Gesù logo

I doni del Gruppo di Gesù

È possibile richiedere uno o più doni ogni venerdì all’incontro di preghiera

Il CD dei canti

"Questi canti nascono dall'esperienza carismatica del GRUPPO DI GESÙ, opera di Dio per la Chiesa, come espressione di quell'impressionante presenza dello Spirito del Risorto che costantemente plasma la storia attuale di ogni uomo".

(Don Antonio Niada)

Cover CDIl gruppo musicale ha scelto di chiamarsi ANAWIN che, nell'ebraico antico della Bibbia, compendia il significato de "I poveri del Signore" (oppure Poveri di YHWH).

Nel libro di Sofonia gli Anawim sono i poveri, gli oppressi, coloro che cercano la volontà di Dio e desiderano realizzare il suo progetto.

La tenacia dei "Poveri di YHWH" è descritta, poi, da Isaia nei quattro Canti del Servo, profezie che ci conducono fino alla figura di Gesù.

La disponibilità incondizionata, espressa da Maria Santissima nel Magnificat, la pone come esempio sublime tra gli Anawim; i "Poveri di spirito", i Beati del Discorso della Montagna sono, a loro volta, gli Anawin nel Nuovo Testamento.

Il titolo del CD è: "CHE VAI CERCANDO UOMO".

I titoli dei canti sono:

  1. Sequenza allo Spirito Santo
  2. Allelujia Anawim
  3. Gloria, gloria a Te
  4. Gesù, ti amo / Salmo 8
  5. Santo Anawim
  6. Signore sei presente
  7. Che vai cercando uomo

Testi e musica: Vittorio Anzani
Hanno collaboraro: Giovanni Sala, Antony Pizzolante, Diego Ferrario, Jonathan Tupputi, Gionatan Guerini, Pietro Fiaschi, Mario Livraghi, Giusy Cattaneo, Laura Mambretti, Elena Viganò, Marialina Colombo, Agnese Redaelli, Celestino Giussani, Achille Colombo, Mauro Varolo
In copertina: opera di Angelo Siviglia
Grafica: Progetto & Immagine
Diritti depositati SIAE

Il Monile donato al Gruppo di Gesù

fronte medagliaIl medaglione con il Giglio, simbolo del Gruppo di Gesù, è stato elaborato da suor Paola Dell'Oro e suor Anna Maria Brambilla su precisa ispirazione della Spirito Santo.

Questo giglio nasce dalla Croce di Cristo.

Al centro vi è la G ad indicare sia Gesù che il Gruppo.
I pistilli del fiore riportano le iniziali delle virtù che ogni buon cristiano dovrebbe vivere, in particolare chi desidera essere del Gruppo di Gesù, vale a dire: la FEDE, l’OBBEDIENZA, la CARITÀ, l’UMILTÀ e la SPERANZA.

Sono virtù vissute particolarmente da Gesù e Maria.

La FEDE: nel Padre, incrollabile sia in Gesù che in Maria.
L’ OBBEDIENZA: al Padre, fino alla Croce per Gesù e fino all’eroicità in Maria.
La CARITÀ: Dio ha tanto amato il mondo da mandare Suo Figlio e l'amore di Gesù per il Padre e per l'uomo ha raggiunto il culmine sulla Croce, così anche in Maria.
L' UMILTÀ: Cristo si è abbassato fino a divenire uno di noi, Maria è l’umile ancella.
La SPERANZA: è la confidenza e l’abbandono filiale al Padre che tutto può.

FEDE SPERANZA e CARITÀ sono le virtù teologali.

Le iniziali della parole, che costituiscono le virtù e che sono i pistilli del fiore, formano la parola FOCUS che vuole richiamare il fuoco dello Spirito Santo.

Alla croce, che nella parte inferiore fa da gambo al giglio, si avvinghia il serpente che vuole attaccare e distruggere l’uomo, ma è reso impotente da Gesù.

retro medagliaCon questo monile, il Signore ha voluto donare al Gruppo una sintesi stupefacente della storia della nostra salvezza: Maria (giglio immacolato) accoglie Gesù (la lettera G, cuore del fiore, sta per Gesù e per GRUPPO DI GESU') nel Suo grembo schiacciando la testa al serpente (Protovangelo Genesi 3,15).

Gesù con la Sua Morte in Croce e Risurrezione ci ha redenti. Ogni cristiano, in virtù dello Spirito Santo ricevuto nei tre sacramenti della iniziazione cristiana: Battesimo, Confermazione ed Eucaristia, deve vivere come Cristo è vissuto, incarnando così tutte le virtù impresse - espresse nella medaglia.

E' solo così che si avvera quanto dice Sant'Ireneo di Lione: "La gloria di Dio è l'uomo vivente e la vita dell’uomo consiste nella visione di Dio".

Sul retro della medaglia, le lettere M R M indicano Maria Regina e Madre, sia del Gruppo di Gesù sia dell'intera umanità.

La medaglia viene proposta anche come portachiavi.

Il libro di Preghiera

"Come infatti la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, perché dia il seme al seminatore e pane da mangiare, così sarà della parola uscita dalla mia bocca: non ritornerà a me senza effetto, senza aver operato ciò che desidero e senza aver compiuto ciò per cui l'ho mandata." (Isaia 55, 10-11)

cover libroIl libro di preghiera prende forma, pro manuscripto - ad uso interno, in concomitanza dell' anniversario dei primi dieci anni del Gruppo di Gesù, il cui cammino era iniziato il 9 ottobre 1998.

E' stato espressamente voluto dal Signore per spiegare a tutti come era nata questa sua Opera, come si svolgevano gli incontri di preghiera, come veniva utilizzato il "tandem", costituito da Renata e da Don Antonio, per fare arrivare la sua Parola e la sua Misericordia.

Oltre a ciò, questo "piccolo" libro di preghiera del Gruppo, è anche un dono prezioso del Signore a tutti coloro che vorranno custodirne la sua presenza nella loro vita.

Il Gruppo di Gesù è l’incontro con la Misericordia di Dio, che si manifesta come amore incondizionato per ogni uomo e donna che soffrono sia nel corpo che nello spirito.

La preghiera e l’incontro sacramentale con il Signore alimentano la consapevolezza della benevolenza di Dio per l’umanità e la chiamata alla conversione. Per questo l’esperienza che si vive nel Gruppo di Gesù è per tutti. Nessuno è escluso e ciascuno è chiamato in quanto uomo e donna amati dal Signore e bisognosi della sua salvezza totale.

Nel libro sono descritte la storia e l’esperienza spirituale del Gruppo, vissute nella piena fedeltà alla Chiesa e caratterizzate:

  • dall'ascolto della Parola di Dio
  • dalla celebrazione dell'Eucaristia
  • dalle benedizioni
  • dalla preghiera di guarigione sia spirituale che fisica, di intercessione, di consolazione e di liberazione.

La prima parte del libro raccoglie alcune preghiere:

  • del Cristiano
  • allo Spirito Santo
  • a Maria Santissima
  • agli Arcangeli e agli Angeli
  • donate al Gruppo per varie necessità
  • per le sante anime del Purgatorio
  • per la guarigione fisica e interiore
  • per la liberazione
  • per la consolazione
  • per i bambini

Nella seconda parte, in attesa della ristampa aggiornata in occasione del ventennale, si può trovare un estratto dei Messaggi di Gesù e di Maria Santissima e alcuni insegnamenti donati dal Signore durante il primo decennio del Gruppo.

Tutti questi insieme rappresentano il patrimonio più prezioso del Gruppo di Gesù, così il Signore disse agli inizi a Renata: "Finché scriverai solo ciò che ti dirà il Signore, ci sarà sempre meraviglia in chi lo leggerà".

Conclude il volumetto una Appendice che raccoglie importanti documenti della Chiesa sia di dottrina che per la crescita e il discernimento personale:

  • La preghiera di intercessione (S.E. Card. C. Maria Martini)
  • La preghiera per la guarigione fisica e interiore (S.E. Card. Joseph Ratzinger)
  • Rivelazioni pubblica e rivelazioni private (S.E. Card. Joseph Ratzinger)
  • Aiuto per comprendere meglio l'esperienza carismatica: nascita del Rinnovamento, il battesimo nello Spirito, il riposo nello Spirito, il dono delle lingue (glossolalia), ecc.
  • La benedizione e i sacramentali